Il gratuito patrocinio nel processo civile

10 Gennaio, 2015 | Autore: Gratuito Patrocinio Catania| Catania Legale

" Il testo Unico sulle Spese di Giustizia dispone, per tutti coloro che abbiano un reddito inferiore ad euro 11.369,00 , la possibilità di accedere al beneficio della difesa processuale gratuita in ambito civile. Per usufruire del gratuito patrocinio in sede civile occorre presentare una domanda presso la segreteria del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Catania. La domanda può essere presentata personalmente o per il tramite del proprio avvocato, scelto tra coloro che risultano abilitati al gratuito patrocinio presso il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Catania. L'istanza da presentare deve essere sottoscritta dall'interessato a pena di inammissibilità e la sottoscrizione è autenticata dal difensore. Unitamente all'istanza devono essere allegati i seguenti documenti:

stato di famiglia e anagrafico;

copia della carta d’identità del richiedente;

copia dei codici fiscali dei componenti il nucleo familiare;

autocertificazione che attesti la mancanza di reddito o lo stato di disoccupazione;

nel caso di familiari conviventi: documentazione attestante il reddito anche a mezzo di autocertificazione;

La domanda, (il modulo si trova presso le segreteria del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Catania) deve contenere: la richiesta di ammissione al patrocinio; le generalità del richiedente e dei membri della sua famiglia; le ragioni di fatto e di diritto idonee a valutare la fondatezza della pretesa; le prove utili; l'impegno a comunicare, fino a che il processo non sia definito, le variazioni rilevanti dei limiti di reddito, verificatesi nell'anno precedente, entro trenta giorni dalla scadenza del termine di un anno, dalla data di presentazione dell'istanza o della eventuale precedente comunicazione di variazione. L'istanza è scaricabile dal sito del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Catania ed è consigliabile compilarla unitamente al proprio avvocato, che provvederà ad autenticare la firma del proprio cliente dopo che lo stesso abbia provveduto alla compilazione.

Il Consiglio dell'Ordine dopo il deposito della domanda valuta la fondatezza delle pretese da far valere e se ricorrono le condizioni per l'ammissibilità ed entro 10 giorni decide se accogliere la domanda o rigettarla o dichiararla inammissibile. Trasmette copia del provvedimento all'interessato, al giudice competente e all'Ufficio delle Entrate, per la verifica dei redditi dichiarati. L'ammissione vale per tutti gli stati e gradi del giudizio.

Gratuito Patrocinio Catania